Blog thumbnail

Camminare per dimagrire: i consigli giusti!

Blog thumbnail

“Camminare fa dimagrire?”, “posso andare a camminare per dimagrire?”, “è possibile dimagrire camminando?” sono le classiche domande esistenziali di chi vorrebbe perdere peso in maniera semplice, senza doversi sforzare più di tanto.

Ma è davvero possibile dimagrire facendo una camminata? Scoprilo in questo articolo.

Facilissima da praticare e adatta a tutti, anche se molto sottovalutata può essere invece un’alleata preziosa per il dimagrimento, soprattutto se svolta in un modo ben preciso.

Camminare accelera il metabolismo

Incominciamo a dire che camminare fa dimagrire perché aumenta il ritmo cardiaco e di conseguenza, accelera il metabolismo, così da essere indotto a consumare più calorie e bruciare molti più grassi: la combinazione di alimentazione sana e attività fisica è un’accoppiata vincente per farti dimagrire mangiando.

Iniziare a camminare, aumentando gradatamente la velocità, può dare una sferzata al tuo metabolismo.

Per accelerare il metabolismo in modo naturale, prova anche la tisana ti.riduce della Plants&Nature.

Migliora la circolazione e previene la ritenzione idrica

Camminare riattiva la circolazione sanguigna, previene la ritenzione idrica ed il gonfiore a piedi e caviglie. Per questo, la camminata è una valida alleata per aiutare il corpo a depurarsi e migliorare l’ossigenzione dei tessuti.

Favorendo lo smaltimento di liquidi e tossine, si contrasta contemporaneamente il fastidioso accumulo di adipe a livello delle cosce e di conseguenza, la temuta cellulite.

Contrasta la cellulite in modo naturale, con la tisana ti.drena della Plants&Nature. 

Libera dallo stress

Camminare però non fa bene solamente al corpo ma anche (e soprattutto) alla mente perché è in grado di ridurre il livello di stress. Molte volte è proprio la tensione una delle cause da cui deriva il sovrappeso: lo stress infatti, influisce sul ritmo sonno-veglia, sull’equilibrio ormonale e sulla dieta, tutti fattori che concorrono nel far aumentare il peso.

Inoltre, da una recente indagine è emerso che camminare all’aperto, soprattutto in zone verdi, rappresenta un valido aiuto per un effetto antidepressivo sul nostro cervello.

Combatti lo stress in modo naturale, con la tisana ti.calma della Plants&Nature.

SAPEVI CHE…

  • Per rendere la camminata davvero efficace, devi stringere il gluteo della gamba che stai portando indietro. Questo farà in modo che il tuo passo sia più ampio e solleciterà i muscoli del “lato B”, trasformando la camminata in un vero e proprio esercizio di tonificazione!
  • Gli addominali, durante una camminata sportiva, devono essere sempre “tenuti”. Questo non vuol dire che devi stare in tensione (anche perché bloccheresti la respirazione), ma che devi sentire che siano tonici e ti aiutino a mantenere una postura corretta. Contraili un pochino… E andrai alla grande!
  • Un altro trucchetto per aumentare l’efficacia della camminata è quello di portare l’attenzione sull’alluce – l’ultimo punto del corpo a lasciare il terreno prima di portare in avanti la gamba -, in modo che faccia presa e ti aiuti a spingere il corpo in avanti.
  • Nella camminata dimagrante, le braccia devono oscillare ampiamente. Sarebbe meglio tenerle piegate con il gomito a circa 90 gradi ma se hai una postura migliore oscillandole lungo il corpo, va bene comunque.

Per poter dimagrire camminando è necessario non limitarsi alla tranquilla passeggiata di qualche minuto la mattina e la sera, ma ad esempio andare al lavoro a piedi, o parcheggiare molto prima per fare 1-2 km a piedi ogni mattina all’andata ed al ritorno.

Pensate che camminare aiuta a scaricare stress e tensione e va bene anche dopo una giornata di lavoro.

 

 

 

 

Leave a reply

Shopping cart

0

Nessun prodotto nel carrello.

Hit Enter to search or Esc key to close