Blog thumbnail

Pausa pranzo in ufficio: cosa mangiare per stare bene!

Blog thumbnail

La vostra giornata è scandita dagli impegni e non avete tempo di cucinare? Tranquilli, potete comunque mangiare sano e bene.

Se la prima colazione è il pasto più importante della giornata, la pausa pranzo è forse quello più difficile da organizzare.

Ecco allora, alcuni suggerimenti per una pausa pranzo corretta ed equilibrata.

Evita gli eccessi
Che sia al bar, al ristorante o in ufficio, il pranzo rappresenta un pasto e un momento, molto importante della giornata. È quindi bene evitare il digiuno, organizzandosi con anticipo in caso si abbia poco tempo a disposizione, ma anche evitare pasti troppo leggeri, che non diano l’energia per affrontare il pomeriggio.

Allo stesso modo, un pranzo troppo pesante potrebbe indurre la cosiddetta sonnolenza postprandiale. La scelta corretta dovrebbe essere quella di un pasto bilanciato, consumando carboidrati, proteine magre, verdura e frutta.

 

Tra primo e secondo​
Meglio scegliere un primo o un secondo accompagnato da verdure​. Tra i primi, la pasta al pomodoro è un classico della tavola, in alternativa il riso, che è anche più digeribile della pasta. Per i secondi, se si è amanti del pesce, sono da preferire quelli magri, come il merluzzo o la sogliola al vapore o lessati e conditi con un filo d’olio e limone.

Tra le carni, meglio quelle bianche, come pollo, tacchino o coniglio. Per concludere il pasto, un ottimo frutto è l’ananas che contiene sostanze che facilitano la digestione delle proteine. ​

 

Il pranzo da casa
Oggi molti lavoratori scelgono di portare il pranzo direttamente da casa, conservandolo in frigorifero ed eventualmente scaldandolo al microonde. Se si sceglie questa soluzione, una buona idea per riempire di gusto il proprio lunch box può essere quella di un piatto unico con cereali integrali (come riso o farro) e verdure​. Vanno bene anche carne magra o una frittata di verdure.

 

Idea insalatona
Le insalatone rappresentano un’alternativa a un pasto tradizionale. Un’idea: insalata, pomodori, tonno, qualche scaglia di grana e un filo d’olio con poco sale, insieme a un panino e a un frutto. ​

 

Opzione panino
Meglio evitare quelli troppo imbottiti, con salse, cotolette, formaggi grassi che rendono difficile la digestione e contengono tante calorie. Da preferire i panini farciti con affettati come prosciutto cotto o crudo, bresaola e con verdure.

 

Snack facile e sano
Durante un’intensa giornata lavorativa, quando inizia il languorino, si possono consumare dei pratici spuntini proteici sotto forma di barrette, gustose e nutrienti! 

Ti.nutre delight della Plants&Nature abbina la delicatezza inconfondibile del cioccolato bianco con le proprietà nutritive delle proteine della spirulina, del siero del latte e della soia, per uno snack proteico, gustosissimo e ricco di energia.

Ti.nutre veg della Plants&Nature unisce il potere nutrizionale della Spirulina e delle proteine vegetali alla dolcezza del cioccolato fondente, per uno spuntino equilibrato, salutare e gustoso.

La barretta proteica al cioccolato della Plants&Nature da gustare in qualunque momento della giornata per dare sfogo ad un momento di golosità ma anche per sostenere crescita e recupero muscolare.

La barretta proteica al cocco della Plants&Nature è  ideale come spuntino di metà giornata o come spezza fame. Ottima anche durante l’attività fisica prolungata a bassa intensità.

La barretta proteica a nocciola della Plants&Nature è ricca di proteine e povera di grassi e zuccheri. Uno snack completo ed allo stesso tempo gustoso e nutriente da gustare dopo o durante l’allenamento in palestra, per favorire il recupero muscolare.

 

Cosa bere
Ideale per accompagnare il pasto è l’acqua oppure una tisana depurativa. Gli alcolici sarebbero invece da evitare, fatta eccezione nei pranzi di lavoro.

 

…e per concludere
Alcune buone abitudini: è bene mangiare con calma, senza frenesia, in questo modo si facilita la digestione del cibo.

Un consiglio, poi, è evitare di restare alla scrivania per tutta la durata del break ma alzarsi, muoversi, camminare, e preferibilmente lontano da PC e cellulare, per recuperare le forze e la concentrazione e riprendere al meglio il pomeriggio.

 

 

 

Leave a reply

Shopping cart

0

Nessun prodotto nel carrello.

Hit Enter to search or Esc key to close